Home > LIBRI

 

LIBRI

Lib(e)ri di formarsi. Educazione non formale degli adulti e biblioteche in carcere  

01/11/2016 


La lettura è un diritto universale di ogni soggetto, un diritto oramai sancito da diversi documenti nazionali ed internazionali. Come tutti i diritti è necessario che ne sia garantito l''esercizio e la biblioteca rappresenta sicuramente uno strumento potente soprattutto in ambienti complessi come il carcere.

È tuttavia forte il rischio che attività culturali ed educative all''interno di questi ambienti rimangano, al di là delle intenzioni, strumento di perpetuazione di modalità di esclusione. Il volume, a partire da un''esperienza realizzata dalle autrici presso la Casa Circondariale di Prato, affronta l''esigenza di individuare all''interno dell''ambiente penitenziario modalità innovative di progettazione e gestione del servizio bibliotecario, tali da riuscire a esprimere anche una forte valenza educativa.

Migliorare e garantire l''accesso alla biblioteca è stata la finalità del percorso di ricerca azione partecipativa realizzata attraverso l''attivazione di un circolo di studio: l''esperienza ha rappresentato la risposta educativa a un bisogno espresso dal basso ed è stata realizzata grazie al coinvolgimento diretto di un gruppo di persone detenute, delle educatrici e degli agenti di Polizia Penitenziaria.

Autori: Caterina Benelli, Giovanna Del Gobbo
Editore: Pacini Editore
Collana: Scienze dell''educazione. Studi e ricerche
Anno edizione: 2016
Pagine: 192 p. , Brossura
EAN: 9788863159974

ibs.it