Home > EVENTI CRITICI

 

EVENTI CRITICI

Boss camorrista si suicida nel carcere di Rebibbia: aveva appena iniziato un percorso di collaborazione con la giustizia  

26/10/2016 

Suicidio nel carcere di Rebibbia. Nella serata di ieri si è tolto la vita Diego Basso, 48enne legato al clan Pesce-Marfella di Pianura. Pare che l'uomo sia impiccato in cella. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso prestati dal personale di Polizia Penitenziaria e dal personale sanitario.

Basso fu arrestato due anni fa dopo aver violato la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Napoli a cui era sottoposto.

L’uomo, abitante in via Cannavino, più volte, negli ultimi tempi, si era reso responsabile della violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, che gli imponevano di non frequentare pregiudicati e persone sottoposte a misure di sicurezza o di prevenzione.
Basso, infatti, nel corso di vari controlli di polizia era stato spesso sorpreso in compagnia di pregiudicati, sempre nel quartiere Pianura, dove lo stesso risiedeva.

Per questo motivo, gli agenti attesero all’ingresso del commissariato, dove il pregiudicato doveva apporre la firma ogni domenica mattina.

Lo scorso aprile è stato colpito da una nuova ordinanza di custodia cautelare ha colpito in carcere, poichè accusato dell’omicidio di Francesco Esposito avvenuto il 17 settembre del 2001. Un omicidio deciso nel pieno della faida tra i “Marfella-Pesce-Bernardo” e i D’Ausilio che, all’epoca avrebbero provato ad estendersi in zona Soccavo-rione Traiano.

Da alcune settimane aveva avviato un percorso di collaborazione con la giustizia.

internapoli.it






Carceri: Agenzie Stampa & Web

more

Carceri romene con meno di tre metri calpestabili: negata estradizione a detenuto


In quelle celle non sono garantiti i tre metri quadrati "calpestabili". Per questo un c ...

Leggi tutto

Detenuti del carcere di Vibo Valentia al lavoro per la Callipo la famosa azienda di inscatolamento tonno


L'idea è arrivata quasi per caso. Pensavano all'impegno già profuso da nu ...

Leggi tutto

La situazione delle carceri: un riassunto del Garante Franco Corleone delle iniziative ancora da portare a termine


Il rischio del sovraffollamento incombe nuovamente in assenza dei tanto declamati provvedimenti s ...

Leggi tutto

Nel carcere di Parma una lavanderia industriale per dare lavoro a 16 detenuti


Metti un insieme di aziende profit, una fondazione è un’amministrazione penitenziari ...

Leggi tutto

Esecuzioni sommarie per le strade delle Filippine: niente plotone d''esecuzione, costa troppo


Per evitare le esecuzioni sommarie nelle strade scatenate dal presidente Duterte (seimila vittime ...

Leggi tutto

Immagini

more

Documenti

more

Sentenza CEDU: detenzione sotto i 3 metri quadri in stanze detentive multiple è condizione degradante


La Corte europea dei diritti umani ha fissato il limite minimo che ogni detenuto deve avere in un ...

Leggi tutto

Misure cautelari: relazione al Parlamento del Ministero della Giustizia per l'anno 2015


La legge n. 47 del 2015 ha introdotto significative modifiche al codice di procedura penale in ma ...

Leggi tutto

Rapporto sul regime detentivo speciale. Indagine conoscitiva sul 41-bis


Il regime detentivo speciale previsto dall'art. 41-bis dell'ordinamento penitenziario (O.P.) ...

Leggi tutto

Mandela Rules: l'ONU adotta gli standard minimi di trattamento dei detenuti


Il 22 maggio 2015 la Commissione delle Nazioni Unite sulla prevenzione del crimine e giustizia pe ...

Leggi tutto

Relazione del Copasir a Senato e Camera sulle cosiddette operazioni Farfalla e Rientro nelle carceri


Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (COPASIR), integrato dai rappresentant ...

Leggi tutto

Messaggio alle Camere del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sulla questione carceraria


Onorevoli Parlamentari, nel corso del mandato conferitomi con l'elezione a Presidente il 10  ...

Leggi tutto